CARBOSSITERAPIA


Per combattere alcuni tra gli inestetismi più fastidiosi, come il gonfiore alle gambe o la cellulite, tra gli interventi più efficaci si annovera la carbossiterapia.

Un trattamento che consiste nel praticare microiniezioni di anidride carbonica nella pelle attraverso l'uso di un ago molto sottile.

Il trattamento va ripetuto per almeno dieci sedute, distanziate di una settimana l'una dall'altra e già dopo cinque sedute è possibile verificare i primi risultati, con il miglioramento della compattezza cutanea e la riduzione dell'edema degli arti.

La carbossiterapia è un trattamento efficace nella cura della cellulite in quanto contrasta il cosiddetto effetto a “buccia d’arancia” grazie all'aumento della velocità del flusso ematico tessutale locale e al miglioramento del microcircolo.

Il trattamento consente, inoltre, una riduzione dell’adiposità localizzata con la sua capacità lipolitica.
L'azione diretta sulle cellule della cute produce una sorta di lifting dolce i cui risultati giovano al contrasto dell'invecchiamento della pelle.

Infine, stimolando l'elasticità, la carbossiterapia viene indicata particolarmente nel trattamento delle smagliature.