Medicina Estetica, La Porta: Come advisor sono il primo riferimento del paziente

VIA IL GRASSO IN ECCESSO SENZA BISTURI, ARRIVA LA CRIOLIPOLISI
5 Aprile 2019
tommaso-REMONDELLI-blog4
Remondelli: “Prevenzione cardiologica, ecco cosa fare per vivere più sereni”
23 Aprile 2019
fabiana la porta_advisor

“Il rapporto di fiducia che si instaura con il cliente è il vero valore aggiunto del mio ruolo”. Fabiana La Porta spiega così il significato del termine inglese Cosmetic Surgery Advisor, il suo profilo professionale in San Paolo Medical Center.

La Porta, impegnata anche presso la Clinica Ruesch, è una consulente di Chirurgia Estetica e di Medicina Estetica. Una professionista che accoglie il paziente alla prima visita, per seguirlo poi passo passo, anche dopo l’intervento.

E’ corretto dire che l’Advisor diventa in qualche modo il primo riferimento del paziente?

Assolutamente sì, fin dal primo momento, fin dal primo contatto con la struttura, che poi rappresenta anche il momento più importante. Sono in prima linea per fornire ogni tipo di informazione, consigli, suggerimenti e anche conforto. I pazienti devono sentirsi seguiti, al sicuro. Il rapporto di fiducia è fondamentale, fa la differenza, soprattutto nel rapporto medico-paziente.

Il rapporto resta così stretto anche dopo l’intervento?

Certo, seguo con attenzione il paziente sia nella scelta del trattamento estetico più indicato che prima e dopo l’intervento. Scegliamo insieme quale percorso seguire, se chirurgico o estetico, ed anche il chirurgo più adatto. A differenza di un chirurgo estetico, fondamentale naturalmente per la buona riuscita dell’operazione, il Consultant Aestethic Surgery è qualcosa in più di un professionista. È come avere un amico di fiducia, un confidente, sempre disponibile per te. Una figura rassicurante che, oltre ad aiutarti a superare ogni dubbio e paura, è anche un professionista con competenze ben specifiche.

Si diventa anche un po’ psicologi?

Sì, in parte è anche così. Spesso combatto con le paure e le incertezze delle nostre pazienti.  Per me non esistono orari e giorni festivi, ho scelto di essere sempre disponibile. Il mio pensiero è fisso sui pazienti. E’ un lavoro che, per le tante esigenze del cliente, può essere faticoso ma che diventa gratificante quando, all’improvviso, ti arriva un sms di ringraziamento e di gioia da parte di una paziente che ora, grazie al mio impegno e quello degli altri professionisti del nostro team, si sente più bella e più sicura. Per me non esiste soddisfazione più grande.